Roma, 8 novembre 2015

Marcia per la Terra


DICHIARAZIONI

  • pagina 2 di 7 totali

 

Beppe Fiorello - Attore

Che faremo quando la terra sarà sterile l’acqua avvelenata, l’aria irrespirabile e il clima troppo caldo o troppo freddo per noi? Prima che sia troppo tardi dobbiamo rimediare ai peccati del passato. Concludo ricordando un uomo che prima di molti altri tentò negli anni novanta di bloccare i primi flussi di rifiuti tossici nel nostro paese,si chiamava Roberto Mancini ed io racconterò la sua storia in due puntate su Rai1 il prossimo febbraio. Mancini disse:"Mi auguro non siano gli stessi ad aver inquinato le nostre terre ad occuparsi  delle bonifiche. 

CISL
Annamaria Furlan - Segretaria Generale

Sono questi grandi principi ideali ed obiettivi economici e sociali che la Cisl persegue nella sua azione di sindacato confederale laico saldamente ispirato alla dottrina sociale della Chiesa ed al messaggio pastorale di Papa Francesco.

MCL
Carlo Costalli - Presidente
Il Mcl ha aderito all’iniziativa nella ferma convinzione che dobbiamo cambiare i nostri stili di vita perché c’è un nesso tra degrado ambientale e povertà: la cura per il creato è anche cura dell’uomo.
Marevivo
Carmen Di Penta - Direttore Generale
Marevivo aderisce alla Marcia perché, soltanto attraverso la comunione degli ideali e la partecipazione di tutti, possiamo promuovere la giustizia ambientale e difendere il Creato. Noi ambientalisti del mare, impegnati da trent’anni in attività e azioni in difesa dell’ecosistema marino e delle sue creature, siamo mossi da un'onda benefica di speranza e tutti dobbiamo attivarci seguendo l'invito di Papa Francesco.
UCID
Diego Barbato - Presidente
Come imprenditori e dirigenti cristiani abbiamo aderito a questa iniziativa perché crediamo che la green economy e lo sviluppo sostenibile debbano essere non solo una risposta alla crisi ecologica, ma anche una risposta alla crisi economica per evitare che la crescita odierna possa mettere in pericolo la crescita delle generazioni future
Roma Servizi per la Mobilità
Carlo Maria Medaglia - Presidente
La Marcia per la Terra si sposa pienamente con lo spirito che tutti i giorni guida il lavoro di Roma Servizi per la Mobilità. Ogni ramo dell'azienda, dal più piccolo al più grande, è impegnato a rendere la città più sostenibile migliorando la qualità ambientale e la vita dei cittadini
Jesus e Credere
Don Antonio Rizzolo - Direttore

Nell’aderire alla marcia per la terra, facciamo nostra la preghiera di papa Francesco: «I poveri e la terra stanno gridando: Signore, prendi noi col tuo potere e la tua luce, per proteggere ogni vita, per preparare un futuro migliore, affinché venga il tuo Regno di giustizia, di pace, di amore e di bellezza. Laudato si’!». Da sempre la nostra rivista Jesus, inchieste e dibattiti sull’attualità religiosa, è in prima linea nella difesa dei poveri e nella cura del mondo in cui abitiamo. Anche la rivista ufficiale del Giubileo, Credere, la gioia della fede, si unisce nel testimoniare l’impegno per la cura della nostra casa comune, la terra, che altro non è se non quell’amore per l’altro, per chi è più debole, che ogni cristiano è chiamato a vivere.

NeXt- Nuova Economia per tutti
Walter Ganapini - Comitato Scientifico
Papa Francesco ha ridato linfa di Speranza a cuori e menti nei quali si faceva strada il deserto di una rassegnata di-sperazione:la persona deve contare più della finanza
Agesci

AGESCI LAZIO ha deciso di aderire alla Giornata del Creato perché come capi crediamo nel valore dell'impegno atto a "vivere e promuovere una cultura di

responsabilità verso la natura e l'ambiente, coscienti che i beni e le risorse sono di tutti, non sono illimitati ed appartengono anche alle
generazioni future". 


Pensiamo che sia fondamentale una tensione che educhi alla custodia del creato, spingendo le nuove generazioni ad una consapevolezza della bellezza,
della ricchezza e del dovere di tutela di quanto il Signore ci ha affidato e donato.

LIPU
Fulvio Mamone Capria - Presidente

La Lipu partecipa alla Marcia per la Terra per sostenere la straordinaria enciclica del Pontefice sull'ambiente, un severo monito verso un mondo che si sta autodistruggendo, e per rafforzare l'impegno comune contro i cambiamenti climatici e la tutela della biodiversità. Due temi fortemente legati tra di loro in quanto la tutela degli ecosistemi e buone politiche di conservazione della biodiversità sono fondamentali per la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici “Chiediamo a Governo e Parlamento di sostenere politiche per l'ambiente a partire per l'Italia da una rinnovata fiducia nell'operato del Corpo Forestale dello Stato e delle polizie provinciali contro le ecomafie e per fermare perdita di biodiversità e consumo di suolo che avanzano a ritmi accelerati.

  • pagina 2 di 7 totali

 

Trattamento dei dati personali e privacy

Nell’esecuzione degli obblighi contrattuali, Earth Day Italia Onlus potrà registrare e trattare, nel rispetto del D.Lgs. n. 196/2003 e successive modificazioni (il “Codice della Privacy”) i dati personali che riguardano il Cliente/Beneficiario al momento della registrazione al sito:
a) necessità legate alle indicazioni dell’evento;
b) indirizzare al Cliente/Beneficiario, per posta elettronica o non, le informazioni che permettono di conoscere meglio Earth Day Italia.
Il conferimento dei dati per le finalità di cui al precedente punto a) è obbligatorio in quanto i medesimi sono necessari per poter ricevere qualsiasi aggiornamento Diversamente, il conferimento dei dati del Cliente/Beneficiario per le finalità di cui al precedente punto b) è facoltativo e l’eventuale rifiuto comporta unicamente l’impossibilità di ricevere, per posta elettronica o non, le informazioni che permettono di conoscere meglio Earth Day Italia.
Il trattamento sarà effettuato mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza e potrà essere effettuato manualmente o tramite strumenti automatizzati atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi. Titolare del trattamento di tali dati personali è Earth Day Italia Onlus., nella persona del Responsabile Legale (il “Titolare”). Ai sensi dell’art. 13 del Codice della Privacy, il Titolare tratta i dati personali, volontariamente forniti dai Clienti/Beneficiari, per l’esecuzione degli obblighi contrattuali, adottando tutte le misure idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza, nel rispetto della normativa sopra richiamata. I dati raccolti non saranno oggetto di diffusione ma potranno essere comunicati a soggetti esterni che svolgono specifici incarichi per conto dell’azienda (adempimenti fiscali, gestione dei sistemi informatici, gestione degli adempimenti contrattuali, ecc.) e alle Autorità Amministrative per gli adempimenti di legge. Conformemente a quanto previsto dalla legge, il Cliente/Beneficiario potrà in ogni caso ed in qualsiasi momento esercitare i diritti di cui all’art. 7 del Codice della Privacy (accesso, correzione, integrazione, opposizione al trattamento, ecc.). Il Cliente/Beneficiario potrà esercitare il suo diritto di accesso, rettifica o soppressione dei dati personali inviando una comunicazione all’indirizzo seguente: Earth Day Italia Onlus, reclamo dati personali: info@earthday.it, 00143 Roma, 20 Via dei Guastatori.